1. DIRITTO DI RECESSO

1.1. Termine per il Recesso

Il Consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere dal contratto senza dover

fornire alcuna motivazione.

 1.2. Decorrenza

Il predetto termine decorre:

a) nel caso in cui venga offerto un servizio dal giorno della conclusione del contratto

b) nel caso di vendita di un prodotto, dal giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico del bene o:

• nel caso di beni multipli ordinati dal Consumatore mediante un solo ordine e consegnati separatamente, dal giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo bene;

• nel caso di consegna di un bene costituito da lotti o pezzi multipli, dal giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo lotto o pezzo;

• nel caso di contratti per la consegna periodica di beni durante un determinato periodo di tempo, dal giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico del primo bene.

1.3. Obblighi a carico della farmacia

La farmacia, a seguito del Recesso del Consumatore:

• comunica senza indugio al Consumatore una conferma di ricevimento, su supporto durevole, del Recesso esercitato;

• rimborsa allo stesso tutti i pagamenti ricevuti, comprensivi delle spese di consegna, senza indebito ritardo e comunque entro quattordici giorni dal giorno della comunicazione del Diritto di Recesso.

• la farmacia esegue il rimborso utilizzando lo stesso mezzo di pagamento usato dal Consumatore, salvo diverso accordo successivo al pagamento.

 1.4. Obblighi a carico del Consumatore

Sono a carico del Consumatore i costi di spedizione per la restituzione dei prodotti ricevuti che dovranno essere spediti c/o______________ entro quattordici giorni dalla data in cui ha comunicato alla farmacia la sua decisione di recedere dal contratto (il termine è rispettato se il Consumatore rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di quattordici giorni).

1.5. La sostanziale integrità del bene è condizione essenziale per l’esercizio del Diritto di Recesso. Il Prodotto dovrà quindi essere custodito con la normale diligenza e restituito integro, completo in ogni sua parte, perfettamente funzionante e privo di segni di usura o sporcizia.

1.6. Eccezioni al Diritto di Recesso – prodotti per i quali è esclusa l’applicazione del Diritto di Recesso

Il diritto di Recesso non può essere esercitato:

a) in caso di acquisto di medicinali e dispositivi medici;

b) in caso di acquisto di alimenti, bevande e altri beni destinati al consumo corrente;

c) in caso di acquisti inferiori a 50 euro (salvo che il corrispettivo globale che il Consumatore deve pagare indipendentemente dall’importo dei singoli contratti superi i 50 euro);

d) in caso di fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;

e) in caso di fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente;

f) in caso di fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna;

h) in caso di fornitura di beni che dopo la consegna risultano per loro natura inscindibilmente mescolati con altri beni.